Cosa sono gli Open Data?

#

I dati aperti, comunemente chiamati con il termine inglese open data anche nel contesto italiano, sono alcune tipologie di dati liberamente accessibili a tutti, privi di brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione e le cui restrizioni di copyright eventualmente si limitano ad obbligare di citare la fonte o al rilascio delle modifiche allo stesso modo. L'open data si richiama alla più ampia disciplina dell'open government, cioè una dottrina in base alla quale la pubblica amministrazione dovrebbe essere aperta ai cittadini, tanto in termini di trasparenza quanto di partecipazione diretta al processo decisionale, anche attraverso il ricorso alle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione; e ha alla base un'etica simile ad altri movimenti e comunità di sviluppo "open", come l'open source, l'open access e l'open content. Nonostante la pratica e l'ideologia che caratterizzano i dati aperti siano da anni ben consolidate, con la locuzione "open data" si identifica una nuova accezione piuttosto recente e maggiormente legata a Internet come canale principale di diffusione dei dati stessi.

 

Sostenibilità, monitoraggio e progettualità per un territorio a minor impatto ambientale

Img

L'obiettivo del progetto è di utilizzare il complesso dei dati sulle raccolte dei rifiuti, sui consumi energetici e di acqua e sull'utilizzo del territorio per puntare alla riduzione di impatto ambientale della comunità nel territorio. Si punta ad un miglioramento dei parametri che influiscono sulla riduzione di impatto ambientale; questo significa costituire un interattivo sistema di rapporto tra i dati di consumo energetico per la casa e per la mobilità, il consumo di acqua e di territorio oltre al sistema di raccolta differenziata e alla riduzione dei rifiuti in senso reale. Il progetto si pone come principale obiettivo quello di individuare un insieme organico di percorsi innovativi che, avendo come caratteristica comune la condivisione di dati, permettano al sistema di raccolta differenziata di intraprendere una traiettoria di cambiamento orientata ad una maggior efficienza ed efficacia a livello di filiera complessiva, partendo da un forte coinvolgimento della cittadinanza.

  • Software di gestione ed elaborazione dati integrato con CED comunale, per gestire, integrare ed aggiornare i dati relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti, nonché per aggiornare il database anagrafico degli utenti iscritti al ruolo rifiuti;
  • Portale web integrato con DATA SET, per permettere al Comune di aggiornare i dati dei conferimenti dei cittadini e di rendere noti i punteggi maturati da ogni utente, che accede a questo Sito, tramite credenziali, per monitorare il relativo profilo di consumo e di premialità;
  • App, per consentire agli utenti di consultare i dati della propria posizione da smartphone e tablet;

 

 


 

 

 

Finanziamento

Il progetto dell'amministrazione è nato grazie all'iniziativa della Regione Lazio che ha promosso un avviso pubblico emanato in attuazione della L.R. n.7 del 18/06/2012 "Disposizioni in materia di dati aperti e riutilizzo di informazioni e dati pubblici e iniziative connesse", di recepimento della Direttiva 2003/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa al riutilizzo dell'informazione del settore pubblico, a valere sulle risorse del Programmo Operativo Regionale "Competitività regionale e occupazione" 2007-2013, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), Asse I "Ricerca, Innovazione e rafforzamento della base produttiva", Obiettivo operativo 4) "Favorire una crescita del sistema produttivo attraverso lo sviluppo inclusivo e sostenibile della società dell'informazione", Attività 7 "Sviluppo di applicazioni, prodotti, processi, contenuti e servizi ICT".
L'amministrazione ha presentato la proposta progettuale per la selezione e il finanziamento all'organismo intermedio FILAS SPA, ottenendone riscontro positivo.